Jump to the content of the page

Misurazione di rivestimenti spessi in NiP sui componenti automobilistici

Nell'industria automobilistica, al fine di evitare oscillazioni responsabili di inceppamento o inclinazione, gli stantuffi utilizzati all'interno delle elettrovalvole dei cambi automatici devono inserirsi agevolmente nei fori passanti con una precisione di pochi µm. Per rispettare questi stretti limiti di tolleranza, gli stantuffi devono essere rivestiti in modo molto uniforme, prevedendo un rigoroso controllo di qualità.

Nella produzione di componenti dell'industria automobilistica, per garantire il corretto funzionamento dei componenti è necessario rispettare limiti di tolleranza estremamente rigorosi. Il motivo per cui vengono utilizzate sempre più frequentemente le placcature metalliche non elettrolitiche come il nichel chimico è che consentono un rivestimento molto uniforme: Lo strato si accumula in modo più omogeneo e con minori variazioni di spessore rispetto ai rivestimenti galvanici, che tendono a spessori di rivestimento eccessivi su bordi e angoli.

In questo esempio, gli stantuffi in acciaio per elettrovalvole sono rivestiti con circa 60-70 µm di NiP contenente almeno il 10% di fosforo. Successivamente, ai fini dell'adattamento i componenti vengono rettificati; lo spessore finale del rivestimento è di circa 50 µm, e deve rientrare in un intervallo di tolleranza di ± 4 µm. Di per sé questo strato è non magnetico e può, ai fini dell'ispezione in entrata e/o dopo la molatura, essere misurato con il metodo di induzione magnetica utilizzando DUALSCOPE® FMP100 e la sonda FGAB 1.3.

Risultati della misura nell'ambito di un'ispezione di qualità * 10 letture effettuate su diversi punti di misura per campione.
campione Spessore rivestimento Deviazione standard
Stantuffo non molato 67 µm Ø 3 µm *
Stantuffo finito 50 µm Ø 0,3 µm *
Controllo della variazione del sistema di misurazione
mediante misure ripetute su un singolo punto di misura
  0,03 µm

Le sonde DUALSCOPE® FMP100 e FGAB1.3 vengono utilizzate insieme a un TAVOLO V12, che consente di replicare la procedura di misurazione con un posizionamento e un angolo coerenti della sonda. Ciò riduce al minimo l'influenza da parte dell'operatore e produce risultati estremamente ripetibili, come mostrato nella Tabella 1: La deviazione standard per le misure del rivestimento dopo la molatura è, in media, di soli 0,3 µm e la variazione dell'intero sistema di misura è di soli 0,03 µm, fattore trascurabile. Pertanto la capacità del strumento di misura è soddisfatta anche in caso di tolleranze strette.

DUALSCOPE® FMP100, insieme alla sonda FGAB1.3 e al TAVOLO V12, costituisce un sistema di controllo affidabile in grado di misurare con precisione e accuratezza i rivestimenti NiP su componenti automobilistici con variazioni minime. Ciò consente sia il monitoraggio delle specifiche di qualità che il rispetto di limiti di tolleranza molto stretti, e quindi di evitare costosi interventi in garanzia. Per ulteriori informazioni, non esitare a contattare il tuo rappresentante locale FISCHER.

Jump to the top of the page