Jump to the content of the page

Misurazione delle proprietà meccaniche della vernice

Nell'industria automobilistica le vernici vengono utilizzate come protezione dalla corrosione e dai danni esterni. Esse sono esposte a influenze ambientali come fluttuazioni estreme di temperatura o umidità e sale. Inoltre, i rivestimenti per autoveicoli devono presentare una certa robustezza che li renda resistenti a scheggiature e graffi, ad esempio durante la pulizia negli autolavaggi. A tale scopo occorre che vi sia equilibrio tra durezza ed elasticità.

La vernice per auto deve svolgere diverse funzioni e possedere quindi diverse proprietà. Una distinzione e determinazione rapida delle sue proprietà è possibile con i parametri caratteristici ottenuti dal test di indentazione strumentato.

La durezza Martens (HM) e la durezza Martens dopo lo scorrimento (HM CR ) sono valori che specificano le proprietà plastiche ed elastiche del rivestimento di vernice. La durezza di indentazione (H IT ) tiene in considerazione solo la porzione plastica della deformazione del materiale. I parametri di durezza forniscono conclusioni sull'invecchiamento, la polimerizzazione, la reticolazione, la fragilizzazione attraverso i raggi UV, la variazione della durezza dovuta alle influenze della temperatura e il grado di polimerizzazione della vernice.

Uno dei maggiori vantaggi del test di indentazione strumentato è la determinazione delle proprietà elastiche. Con questo metodo possono essere rilevati parametri come il modulo di indentazione (E IT ), il recupero elastico (h IT ), lo scorrimento al massimo carico (C IT 1 ) e lo scorrimento a carico minimo (C IT 2 ). I parametri sopra descritti consentono di trarre diverse conclusioni sulle proprietà viscoelastiche dei rivestimenti laccati. Questi a loro volta indicano il livello di vulnerabilità della vernice agli agenti atmosferici, la sua suscettibilità alla caduta di massi, la capacità di recupero in caso di graffi e il comportamento di riflusso.

Grafico della durezza Martens e parametri di misurazione della plastica e dell'elastico per le vernici utilizzate per le riparazioni automobilistiche: 2K A è un campione morbido e B uno duro.
Campione HM [N / mm²] hIT [%] C IT 1 [%] C IT 2 [%] E IT [kN / mm²]
A (media) 42,9 23,4 18,4 -10,6 1,39
STD 1,2 0,8 0,2 0,3 0,1
B (media) 143 45,7 6,1 -9 3,07
STD 5,6 0,4 0,1 0,3 0,1

L'uso di FISCHERSCOPE® HM2000 consente di determinare in maniera rapida e semplice le caratteristiche del materiale come durezza superficiale, reticolazione, modulo elastico e livello di recupero in caso di graffi. In questo modo, durante la produzione o l'indurimento dei rivestimenti per vernici automobilistiche è possibile determinare in maniera rapida diversi parametri del processo chimico. Il tuo rappresentante locale FISCHER è a tua disposizione per rispondere alle tue domande.

Jump to the top of the page