Jump to the content of the page

Analisi di leghe d'argento resistenti all'ossidazione

L'argento sterling viene comunemente utilizzato per creare gioielli e oggetti decorativi. Tuttavia, un problema comune dell'argento è il fenomeno dell'ossidazione superficiale o "ossidazione". Per prevenire o almeno ridurre questo effetto, all'argento vengono aggiunti diversi elementi di lega.

L'argento è utilizzato nella produzione di numerosi oggetti decorativi che vanno dai gioielli agli accessori, agli strumenti musicali e alle posate pregiate; il suo colore brillante lo rende particolarmente apprezzato per queste applicazioni. Le leghe più popolari sono l'argento e il rame con una finezza millesimale tipica di 825, 925 (Sterling) o anche 935 parti d'argento per mille in massa. Per migliorare la resistenza e la lavorabilità del materiale viene aggiunto Cu.

Sebbene l'argento sia un metallo prezioso, tende a ossidarsi molto sulla superficie, scolorendo fino a formare macchie scure e opache. Questo effetto, chiamato ossidazione, si verifica anche nell'argento legato al rame.

Pertanto, l'obiettivo di gran parte della RD è quello di migliorare la resistenza all'ossidazione dell'argento attraverso l'aggiunta di piccole quantità di diversi elementi, inclusi metalli preziosi come il palladio e semimetalli come il germanio, tra gli altri. Sebbene questa vasta gamma di leghe renda difficile l'analisi dell'argento, gli strumenti a fluorescenza da raggi X ne consentono un'analisi rapida, accurata e non distruttiva. La Fig. 2 mostra sezioni di spettri di diverse leghe.

Per queste leghe speciali non sono sempre disponibili materiali di riferimento per la calibrazione degli strumenti XRF. Quindi è molto importante essere in grado di eseguire misure non calibrate (senza standard) che portino a risultati affidabili e di alta qualità.

Composizioni chimiche diverse di leghe d'argento resistenti all'ossidazione (non in elenco sono le concentrazioni di Zn, Fe, Ni; in per mil).
Ag Cu Ga Ge Pd Sn In
932 65.8 0.1 0.2 n.d. 1.3 0.3
913 59.5 0.4 0.2 n.d. 3.3 n.d.
898 37.3 6.0 0.2 31.5 n.d. n.d.
928 56.7 0.1 12.1 n.d. 2.1 0.1
922 39.5 0.1 0.1 n.d. 0.1 5.0

Gli strumenti FISCHERSCOPE® X-RAY XAN® 250 sono in grado di visualizzare anche le differenze più sottili nelle leghe d'argento. Consentono misurazioni precise della purezza e la determinazione esatta di piccole quantità di materiali resistenti all'ossidazione e altri componenti in lega. Per ulteriori informazioni, contatta il tuo rappresentante locale FISCHER.

Jump to the top of the page